Capitali d’Europa: il ‘capitale’ umano.

europa_mosaico_230

Investire sulle persone è uno degli obiettivi comuni ai paesi membri dell’Unione Europea.

Creare più e migliori posti di lavoro, dall’elevato contenuto in termini di conoscenze e che siano più soddisfacenti per coloro che li svolgono è importante di per sé. Ma porta anche vantaggi alla società. Innanzi tutto più persone lavorano, meno persone vengono lasciate indietro dallo sviluppo economico. In secondo luogo, maggiore è il contenuto di conoscenze del posto di lavoro, maggiore il valore del lavoro di ciascuna persona — ossia quello che gli economisti chiamano «produttività». Avere più persone che lavorano, occupando posti di elevato valore aggiunto è la chiave per restare competitivi e per generare ricavi sufficienti a mantenere il sistema previdenziale e le pensioni a cui siamo abituati oggi. Ovviamente non ha senso creare migliori posti di lavoro se non vi è nessuno con la giusta istruzione e le capacità adatte per occuparli. I paesi dell’UE lavorano insieme per assicurare che le loro politiche di occupazione e istruzione impediscano che ciò avvenga. Hanno approvato obiettivi specifici per l’occupazione e l’istruzione. Un esempio è costituito dall’obiettivo di offrire nell’arco di quattro mesi, a ogni giovane che diventa disoccupato, un lavoro, un tirocinio, un corso di formazione o altre misure. Un altro obiettivo è quello di ridurre il tasso medio UE di coloro che abbandonano anzitempo la scuola a non più del 10 %. Gli obiettivi comuni sono sufficientemente flessibili da consentire a ciascun paese di adattarli alle situazioni nazionali. Tuttavia, sapere che la Commissione europea e gli altri paesi esamineranno i loro progressi aiuta a tenerli sulla giusta via. Questo coordinamento facilita ai paesi l’accesso alle migliori prassi degli altri. Si tratta di qualcosa di particolarmente importante soprattutto quando si cercano i modi migliori di integrare giovani, donne, lavoratori più anziani, persone con disabilità, migranti legali e minoranze nel mercato del lavoro.

L’apprendimento continuo è di cruciale importanza.

Le capacità necessarie per lavorare in un’economia basata sulla conoscenza non sono statiche. Le opportunità per l’apprendimento continuo sono essenziali. Dalle scuole fino all’istruzione degli adulti, il programma UE per l’apprendimento continuo sostiene questo principio promuovendo scambi transfrontalieri, capacità linguistiche e condivisione di buone prassi. I paesi UE mirano anche a ottenere requisiti più simili quando si tratta di una precisa qualifica necessaria per una certa laurea o professione. Questo consente a studenti di ogni età di combinare più semplicemente periodi di studio in diversi paesi e vedere riconosciute le proprie qualifiche in qualunque luogo finiscano per lavorare. L’acquisizione di nuove capacità potrebbe non essere sufficiente per restare nella stessa società per una vita intera. L’andamento del cambiamento tecnologico e della globalizzazione fa in modo che continuino sempre a emergere imprese che sfruttano nuovi sviluppi mentre al contempo altre non riescono a seguirne il ritmo ed escono dall’attività imprenditoriale. Una impresa che ha bisogno di un sostegno temporaneo mentre riprende terreno potrebbe ottenere assistenza dal suo governo o dall’UE. Se un’impresa fallisce, le persone che rimangono senza un lavoro hanno spesso i requisiti per ottenere una riqualificazione professionale finanziata dall’UE. Tale riqualificazione può essere finanziata dal Fondo sociale europeo o dal Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione creato specificamente per assistere quelli che perdono il posto di lavoro conseguentemente alla globalizzazione.

La chiave è la flessibilità.

In una economia basata sulla conoscenza, e in un mondo globalizzato, potrebbe essere necessario essere flessibili in merito alla possibilità di cambiare lavoro durante la propria carriera. La risposta a questo è una politica di flessicurezza. La flessicurezza implica un modello di Stato previdenziale con un mercato del lavoro proattivo. Il modello prevede una combinazione di impieghi flessibili e norme flessibili (flessibilità per i datori di lavoro) ed elevati benefici per i disoccupati (sicurezza per i lavoratori). Questo non significa incoraggiare l’insicurezza sul lavoro — per esempio persone impiegate in posti a breve termine o temporanei. Riguarda piuttosto la creazione di un contesto occupazionale più ampio dove la mobilità lavorativa, soprattutto quella rivolta verso l’alto, verso lavori meglio pagati e che offrono migliori condizioni, forma parte di un normale percorso di una carriera. Per quanto capace, poi,  sia l’UE di creare posti di lavoro e crescita, ci saranno sempre alcune persone che avranno bisogno di una rete di sicurezza, non solo attraverso istruzione e riqualificazione professionale, ma anche attraverso politiche destinate a ridurre la povertà e l’esclusione sociale e sostenute dai vantaggi sociali. Questo punto ricade soprattutto sotto la responsabilità dei governi nazionali, ma anche in questo caso i paesi UE condividono obiettivi e migliori prassi e possono utilizzare il Fondo sociale europeo come fonte di assistenza.

Annunci

Un commento su “Capitali d’Europa: il ‘capitale’ umano.

  1. HO LA FORTUNA DI CONOSCERE TANTI GIOVANI E MENO GIOVANI CON UN MONDO DI “SAPERE”DENTRO E CHE CON TUTTO IL CUORE VORREBBERO ESSERE UTILI ALLA TERRA IN CUI SONO NATI E CRESCIUTI,MA LA REALTÀ DI OGGI NON PERMETTE CHE TUTTO CIÒ POSSA GERMOGLIARE. I NOSTRI CERVELLI POSSONO ESSERE UNA RISORSA INFINITA PER LA GENTE DELLA NOSTRA TERRA CHE STA PEGGIO DI NOI,IL TUTTO PUÒ SI TRADUCE IN FORME DI ASSISTENZA SCIENTIFICAMENTE EVOLUTE!…MI AUGURO CHE UN GIORNO,ALMENO PER I NOSTRI FIGLI CIÒ POSSA ESSERE FRUTTO MATURO E NON PIÙ SEMENTA.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...