Cuore mediterraneo: viaggio in Sicilia…

sunset sicily

Sono in Sicilia per lavoro, ma forse anche per scrivere…e per farlo la giro spesso tutta, in lungo e in largo come potrebbe fare un attento viaggiatore d’altri tempi, uno di quelli che s’accostavano ad un’Italia molto diversa da quella attuale, quella splendida del Grand tour, il viaggio iniziatico che i giovani di buona famiglia, a partire dalla metà del XVI secolo, compivano in Europa per arricchire il loro bagaglio di esperienza.

Mi è capitato di fare lo stesso in altre splendide zone del nostro Paese e del mondo, ma questa è la mia terra, anzi io sono figlio di questa terra!

Sono così preso dall’essere qui che certe volte non ricordo bene neanche il motivo vero di questo mio viaggio: si, forse è proprio perchè devo scriverne e per farlo devo raccogliere le idee, devo muovermi e viaggiare con l’intento di conoscere e capire meglio luoghi e persone, arricchendo e appagando una famelica e innata curiosità.

All’inizio avevo pensato che ogni cosa avrebbe dovuto contribuire all’approfondimento di una mia personale e compiuta conoscenza, costruita da pezzi di vita vissuta in questa terra unica, che mi conducesse magari, almeno questa volta, a carpirne l’essenza, la stessa anima, sviscerandone, se fosse stato possibile, anche qualche suo segreto desiderio per me.

Ma ancora una volta mi rendo sempre più conto che questa è una terra che non puoi nemmeno immaginare nella sua completezza, che è di difficile descrizione perché, giorno dopo giorno, man mano che la osservi, ti accorgi di aver sempre sentito esprimere giudizi affrettati, qualunquisti, superficiali, sbagliati che hanno spesso condotto a tipicizzare o inquadrare un pensiero più vicino ad uno stereotipo che alla nuda e cruda realtà.

Tornando qui riscopri che questa è un’isola che è facile amare com’è altrettanto facile odiare, nel medesimo istante in cui la vivi, ma che sicuramente non ti lascia mai indifferente.

Rafforzi la consapevolezza che questo è un territorio ricco di storia, di tradizioni forgiate e consolidate al cospetto del tempo e non soltanto per la sua strategica posizione geografica, ma anche per il suo clima, la sua natura, la sua gente…

Acque marine, tonnare, borghi, graffiti, templi, bagli, castelli, rocche, leggende e miti si mostrano ai miei occhi in un museo senza un tetto, posto sotto la cupola celeste e illuminato da un cielo stellato che, nelle sere blu cobalto, somiglia ad un manto di velluto adorno di diamanti.

Così ho voluto affrontare questo mio viaggio in Sicilia, che ha saputo alternarmi rare autostrade a ‘trazzere’’ malmesse, adornandosi di mosaici composti da cromie di culture e genti diverse.

Devono essere state le diverse dominazioni a trasmetterci questa miriade d’elementi che impreziosiscono le abitudini e gli usi di tutti quei siciliani che, inconsciamente e giornalmente, si abbeverano al fontanile della storia e dell’arte su una tavola ricca di sapori e colori unici.

Una Sicilia mediterranea, quella mediterraneità siciliana che amiamo, che alterna il giallo oro delle messi e il verde delle vigne e degli ulivi all’azzurro intenso del mare.

Una terra che merita di essere esplorata: “…sin dal tempo di Proserpina, la Sicilia è stata la casa dei fiori. Si dice addirittura che le dee vergini Proserpina, Minerva e Diana, tesserono qui una tonaca di fiori variopinti per il padre Giove…Ora capisco perché gli dei hanno tanto amato la Sicilia.” Scriveva così, nel 1880, Frances Elliot nel suo ‘Diary of an idle woman in Sicily’ che, ovviamente, consiglio di leggere.

Terra composita, contraddistinta da segni e segnali forti che devono essere letti fra un alternarsi di saperi e di sapori che si aprono solo a chi ha voglia d’approfondire e andare oltre le apparenze…ed anche oltre questo mio scritto, che spero solo induca a soffermarsi un attimo su alcune grandi potenzialità di quest’isola, attrattività più o meno note che già naturalmente possiede…

Buon viaggio a tutti.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...